(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

Pro Sesto, primissimo bilancio: Parravicini il 'condottiero', Scapuzzi il 'leader'. Bene Di Maio e Cominetti, benissimo Capelli. Ora servono un portiere e due under

Share

Dopo le prime due settimane di ritiro, è possibile tracciare un primissimo bilancio sulla Pro Sesto 2019-2020. La squadra sta iniziando a plasmarsi secondo i dettami di mister Francesco Parravicini, ovvero l'indiscusso condottiero dell'armata biancoceleste sempre più centrale in ogni scelta del club biancoceleste. Il gruppo sembra ben assortito, in difesa Di Maio sta diventando sempre più leader e punto di riferimento del reparto. Ancora troppo presto per giudicare i nuovi arrivati Bettoni e Bosco. Tra i giovani il più preparato e affidabile sembra essere Sassi (scuola Milan ed ex Monza). A centrocampo il punto fermo è Gualdi. Anche qui sotto osservazione i Gattoni e Moscatiello. In attacco la grande sorpresa è per ora Cominetti. Di Renzo, invece, non ha bisogno di presentazioni. Un'ottima impressione sta destando Capelli. Leader incontrastato del gruppo è il 'veterano' Scapuzzi (nella foto). Ma cosa manca ancora? Certamente un portiere 'under 2000/2001' e un paio di 'under 2000' che abbiano esperienza nella categoria (meglio se centrocampisti duttili). Poi molto dipenderà dal girone, se davvero alcuni rumors romani fossero veri, la Pro Sesto potrebbe restare nel girone B, mentre il Seregno spostato nel girone A e il Mantova nel girone D. Beh, se così fosse, potrebbe essere davvero la stagione giusta...

Leggi tutte le notizie su "Sesto San Giovanni"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 06 Agosto 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.