(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

CALCIO, PRO SESTO: IL PRESIDENTE MASSIMO NAVA NON SI NASCONDE E DICHIARA DI VOLER VINCERE IL CAMPIONATO

Share

Vi proponiamo, in vista dell'attesa sfida di domenica (ore 15,30) Pro Sesto-Mascagni Senago, l'articolo/intevista al presidente della Pro Sesto, Massimo Nava, pubblicata da "Il Biancoceleste", giornale diffuso in città e allo stadio Breda in occasione delle partite casalinghe della Pro Sesto: --- "

Correva l'anno 1998, il Pro
Sesto Club era relegato
'in cattività' presso il circolo
Torretta, quando un comune
frequentatore del locale mi
chiese se ero disponibile a conoscere
un tifoso della Pro Sesto, titolare
di un sito internet, che la
società biancoceleste poteva utilizzare.
Il tifoso era Massimo
Nava.
Un appassionato che viveva in
simbiosi con la Pro Sesto sin dal
1970 quando, giovanissimo calciatore
N.A.G., sotto la guida
dell'allenatore Giorgio Avanzi, riceveva
in premio la possibilità di
vedere la Pro Sesto che in quegli
anni militava in serie D con figure
di spicco che si chiamavano
Giustacchini, Vanazzi, Radaelli.
Radici antiche quelle del nostro
Massimo che hanno inciso profondamente
sulla sua vita sociale
e sportiva.
Una vita biancoceleste segnata in
maniera dolorosa, l'anno scorso,
dalla notizia che i giocatori biancocelesti
avevano messo in mora
la società. Azione questa che
portò al fallimento della vecchia
Pro Sesto. Lui ha iniziato subito
a pensare come si potesse fare
per salvare la nostra squadra.
Fondò il comitato "Salviamo la
Pro Sesto", contattò Massimo
Milos per gettare le basi della rifondazione.
Nacque così la Nuova Pro Sesto,
con un logo nuovo disegnato dal
figlio Marco. Poi contattò un giocatore
ex biancoceleste, Jacopo
Colombo, esperto della categoria
Promozione, per reperire colleghi
disponibili a giocare a Sesto.
Giocatori ne arrivarono tanti, selezionati
dai mister Grassini e
Cocuzzoli. Nava vedeva così la
sua creatura prendere forma e sostanza
giorno dopo giorno.
Massimo Nava, da giovane calciatore
ad addetto stampa, ha
raggiunto la massima carica in
seno alla società.
"Un mio pensiero e un ringraziamento
vanno alla famiglia Pasini,
artefice di tante giornate calcistiche
indimenticabili - dice Massimo
Nava -. Ora il mio sogno è
riportare la squadra tra i professionisti
in occasione del centenario
del 2013".
Spirito impreditoriale, dirigente
di Publitalia, sta lavorando per
rendere ancora più competitiva la
squadra e più solida la società.
"L'obbiettivo principale - conclude
il presidente Nava senza temere
facili trionfalismi - è
vincere l'attuale campionato. E
poi fare una grande, grandissima
festa con tutti i sestesi".
Chiarezza d'intenti e spirito imprenditoriale
a Massimo Nava
non mancano; quindi - ne siamo
certi - riuscirà nei suoi intenti.
(di Luigi Periotto)"

Leggi tutte le notizie su "Sesto San Giovanni"
Edizione digitale

Autore:stg

Pubblicato il: 22 Ottobre 2010

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.